Pubblicato da: wmitalia | luglio 9, 2008

Intervista a Sara Wayne Callies + Informazioni trasmissione Italiana

Dopo la drammatica svolta per la shipper Savior o MiSa di venerdì scorso, riproponiamo l’intervista a Matt Olmsted, subito dopo la trasmissione americana dell’episodio 3×04.

La traduzione è stata fatta da Gelsomino di FreeFans.net:
Lo scorso Gennaio dopo che fu annunciata la gravidanza di Sarah, il tuo collega, Paul Scheuring rassicurò i fan dicendo che non aveva intenzione di eliminare il suo personaggio. Cos’è cambiato?
Matt Olmstead: è cambiato che il nostro progetto iniziale è stato rifiutato dal network e di conseguenza abbiamo dovuto iniziare da capo. Ricordo che eravamo seduti nella stanza pensando “come apriremo la terza stagione?” Dato che non seguiamo nessuna procedura, abbiamo lasciato che tutti continuassero ad andar avanti. Dovevamo elaborare. E supponendo cosa Michael stesse passando, come potevamo farlo continuare? Dopo di che abbiamo fatto testa o croce “cosa accadrebbe se Sara fosse uccisa come conseguenza di quello che abbiamo già pianificato per la terza stagione?” Noi sapevamo che poteva funzionare. Chiaramente ne abbiamo discusso molto, dopo di che l’abbiamo riferito al network, loro volevano sapere se ci fosse qualche modo di evitarlo, perchè tutti amavano Sarah. Ma per far funzionare la stagione, non c’era veramente altre strada per motivare Michael. Abbiamo stabilito che questa era la cosa giusta da fare per dare davvero una scossa alla serie.

Non vi siete mai fermati a considerare che questo sarebbe potuto essere uno schiaffo per i fan che hanno investito due anni nella relazione tra Michael e Sara?

Olmstead: Abbiamo considerato tutto. La nostra idea iniziale prevedeva che Sarah/Sara apparisse nei primi 13 episodi, così che lei e Michael potessero avere un addio vero e proprio.
Ci sarabbero state delle scene molto emozionanti dove lui avrebbe cercato di salvarla, ma alla fine sarebbe morta. Così l’abbiamo ridotto a 11 episodi, poi a 10, poi a 9, poi a 4… Abbiamo suggerito di volare da lei – era incinta a quel tempo e viveva in una parte remota del Canada- portando una telecamera a casa sua, ma non l’ha accettato. Dopo di che l’abbiamo ridotto soltanto ad una conversazione telefonica.
Desideravamo fortemente ripagare questa relazione. Ma quando è diventato evidente che cio’non sarebbe accaduto, abbiamo fatto una limonata senza aver un limone.

Quindi, di conseguenza, siete stati obbligati a farla fuori prima di quanto avevate pianificato?
Olmstead: molto prima. Abbiamo usato a nostro vantaggio il fatto che lei fosse tenuta in ostaggio. Sarah è stata molto cortese a farci usare la sua immagine, il che ci ha aiutato molto. L’ ho fatto personalmente. Lei si era incinta a quel tempo e viveva in una parte remota del Canada. Ha valutato le varie opzioni e ha deciso di non proseguire. La serie comunque va avanti. Sono veramente molto pochi gli attori intoccabili nello show.

Sarah non era sotto contratto? Non deve ritornare?
Olmstead: questa è una domanda d’affari.

[a questo punto, interviene il portavoce della 20th Century Chris Alexander: “Avevamo l’opzione, secondo il suo contratto, di farla ritornare per tutti i 22 episodi o potevamo farle un nuovo contratto. A Maggio abbiamo deciso che non l’avremmo usata per l’intera stagione, così abbiamo stabilito di non rinnovarle il contratto e di farla tornare per 13 o 14 episodi, che era quello che volevamo, così dovevamo fare un nuovo accordo, ma lei ha rifiutato.”]

Perchè secondo lei non è voluta ritornare? Sembra strano che abbia rifiutato qualsiasi possibilità di ritorno. Non sembra strano anche a lei?
Olmstead: sembrava un ottimo affare per lei. 13 episodi avrebbero permesso che il personaggio avesse un’ uscita adeguata. Eravamo disponibili a rimandare la data (per permettere il suo congedo di maternita’), il che sarebbe significato riaverla all’incirca per l’episodio 10, ma non l’ha accettato. Così le abbiamo proposto di andare a girare a casa sua, prima che desse alla luce la sua bambina. Buona retribuzione e non avrebbe neppure dovuto lasciare casa. Però ha rifiutato. Ciò ha parecchio incuriosito sia me che gli altri, perchè lei stava prendendo una così dura presa di posizione.
Forse credeva che queste sarebbero state della garanzie alla sua presenza nella serie. E per essere corretti nei suoi confronti, queste garanzie c’erano, perchè lei era una membro di grande importanza nella serie. O forse ormai si è fatta una famiglia su in Canada, sta bene e non vuole viaggiare avanti ed indietro per fare certe cose. O forse lei voleva far parte della serie a tempo pieno e non soltanto per metà stagione. Quindi si è sentita un pò piantata in asso. Inizialmente volevamo tenerla per tutta la terza stagione ma dopo abbiamo dovuto tirar fuori nuove idee e questo significava l’uscita di scena del suo personaggio.

Non ha pensato che forse non era contenta di lavorare nella serie?
Olmstead: No. Ho lavorato in tv per 10 anni. Ho avuto attorno attori difficili. Ho avuto attorno gente infelice. Lei non era una di queste. Grande attrice. Molto intelligente. Preziosissima per la serie.

Sarah è stata recentemente intervistata da un giornale francese dove ha detto che era triste, scioccata ed ingannata dalla decisione di far fuori il suo personaggio. Presumo che questo è cio che ha veramente l’attrice, ne è sorpreso?
Olmstead: Non proprio. Aveva investito molto nel suo personaggio e voleva essere parte dello show. Ci sentiamo allo stesso modo.

Parliamo del modo in cui è stato uccisa. Si potrebbe pensare che sia stata una specie di vendetta nei suoi confronti visto che non è voluta ritornare.
Olmstead: non avevamo altro modo di usare la sua immagine oltre a quella di cui disponevamo. Quella foto che abbiamo usato proveniva da materiale girato nella prima e seconda serie. Non ci ha dato nessuna foto. Quindi dovevamo trovare un modo per ucciderla e mostrare ancora il suo corpo. Abbiamo cercato il modo più drammatico per farlo, soprattutto senza l’attrice.
E questo avrebbe aiutato ad aumentare l’odio verso l’antagonista della serie, il personaggio di Susan.
Perché molte volte i criminali, puntano il dito “sarà meglio che faccia così altrimenti succederà che..” Questo ha drammatizzato quello che Susan ha fatto come avvertimento a Linc e questo è il risultato.

Quindi il rifiuto di Sarah di tornare nella serie, ha limitato i modi per ucciderla?
Olmstead: Fondamentalmente si. Avremmo potuto far vedere 2 piedi spinti in un tritacarne? Certo. Avremmo potuto far vedere un corpo di donna scaricato nell’oceano? Probabile. Ma drammaticalmente questo ci ha permesso di ottenere il meglio da quel poco che avevamo. Non volevamo lei solamente per un nostro vantaggio. Quando la bomba scoppierà e Michael scoprira’ che lei è stata uccisa, ci sarà una scena inimmaginabile tra lui e Lincoln. E ciò genererà un grande motivazione in lui.

Risposta di Sarah Wayne Callies
Anche se la Callies ha rifiutato numerose richieste di intervista, lo scorso venerdì mi ha mandato questo attraverso il suo portavoce:
“E’ stato dura ma tutti noi ci abbiamo provato e non sono stata in grado di trovare un modo per conciliare i bisogni della serie con quelli della mia famiglia. Da entrambe le parti desideriamo il meglio per l’altro. Ho avuto dei momenti straordinari accanto ai componenti della serie ed ho molto rispetto per tutti loro. Hanno avuto molta cura della dottoressa Trancredi. Sono anche molto grata ai fan. Sono stati molto graziosi e mi hanno dato grande supporto. Spero che continuino a seguire la serie.”

Ricordiamo che, sul nostro forum, potete commentare gli episodi attualmente trasmessi su italia uno ogni venerdì in seconda serata.

Dal blog di Antonio Genna apprendiamo che d’ora in avanti, partendo da questo venerdì, ci sarà un solo episodio alle 00.25. Come sempre non stupiamoci del trattamento pessimo che riservano a questa serie.

Elechiamo gli ascolti dei primi quattro episodi trasmessi (fonte tv.blog):
3×01  UOMO CONTRO UOMO 1.115 9,66%

3×02  SETE 1.077 17,50%

3×03  CHIAMATA IN ATTESA 962 7,66%

3×04  TERRA DI NESSUNO 932 13,52%
non male per una seconda serata.


Responses

  1. Non male assolutamente, visto il solito bel trattamento che riserva ai telespettatori Medieset!E poi trasmettono in prima serata serie come ‘the Tudors’ in cui non c’è una scena una in cui non si vede un nudo o un’immagine di sesso…………..
    Grazie mille a chi crea i palinsesti Mediaset, davvero!!!!!!!!!!!!!!!


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: